Parma sempre più «città amica» delle persone con disabilità

Una guida e una mostra fotografica – che verrà inaugurata il 25 settembre – per ripercorrere un viaggio visivo, emozionale e conoscitivo, nella città di Parma, all’interno dei servizi, nei luoghi e fra le opportunità per le persone con disabilità e le loro famiglie.

Alcune fotografie realizzate da Annabella Talignani, che compongono la mostra «ParmAccessibile»Un viaggio visivo, emozionale e conoscitivo nella città di Parma, all’interno dei servizi, nei luoghi e fra le opportunità per le persone con disabilità. Vogliono essere questo la guida e la mostra ParmAccessibile, promosse dall’Agenzia Comunale per le Politiche a favore dei Disabili, presentate il 25 settembre scorso (ore 17.30).
La mostra – allestita grazie alle immagini realizzate da Annabella Talignani – rimarrà aperta fino al 3 ottobre (ogni giorno dalle 10 alle 18.30), Giornata Nazionale per l’Abbattimento delle Barriere Architettoniche.

«Questo è un viaggio nella città – spiega Benedetta Squarcia dell’Agenzia del Comune di Parma per le Politiche a favore dei Disabili – che ripercorre gli intrecci di strade e di storie delle famiglie e delle persone con disabilità. Un viaggio che, come tutti i viaggi, segue un percorso, un itinerario, iniziando dalla città, intesa come spazio di vita, passando per la famiglia, protagonista, al centro della città e ricercando la vera inclusione, la dimensione in cui tutti possano sentirsi parte del mondo-città. In tal senso i servizi per le persone con disabilità sono le strade per rendere la vita il più autonoma possibile e garantire la possibilità di scegliere e di agire nella società».
«E ancora – continua Squarcia – lo sport, il tempo libero e la cultura sono una tappa importantissima per essere parte del mondo e non più un mondo a parte, per partecipare attivamente ed essere i protagonisti della propria vita. La guida e la mostra saranno tra l’altro anche l’occasione per “ri-presentare” alla città la nostra Agenzia e sensibilizzare la società».
«ParmAccessibile – dichiara dal canto suo Giovanni Paolo Bernini, assessore all’Agenzia – raffigura una città “amica” dei suoi cittadini, che sa rispondere alle loro diverse esigenze, città viva, aperta e accogliente. Sono convinto che i progetti e le soluzioni che offriamo alle persone con disabilità di fatto ridisegnino un volto della città, dei suoi servizi e dei suoi spazi qualitativamente migliore per tutti».

Non è casuale nemmeno il luogo prescelto per la mostra – che, come detto, è la Galleria San Ludovico – in pieno centro città, per far sentire le persone con disabilità parte realmente viva e attiva della loro comunità.
L’auspicio è che la partecipazione sia ampia – in particolare di quelli che sono i veri protagonisti di ParmAccessibile (le persone con disabilità, le loro famiglie, gli operatori, gli amici, le cooperative, le associazioni ecc.) – e per questo sono stati allestiti una serie di servizi specifici, tra cui vari parcheggi adiacenti alla mostra – a disposizione delle persone con disabilità munite di permesso – Lingua dei Segni per l’inaugurazione ed eventualmente per visite guidate ad hoc, traduzione in braille del dépliant a cura dell’UIC (Unione Italiana dei Ciechi e degli Ipovedenti), guida in formato CD per ciechi e ipovedenti.

Detto infine che all’inaugurazione saranno presenti tutte le persone fotografate nella guida, vanno segnalate altre iniziative collaterali all’evento, vale a dire i Laboratori creativi sulla disabilità (tutti i pomeriggi dalle ore 17), la presentazione giovedì 30 settembre (ore 10.30) del nuovo corso Progettare per tutti, il seminario sul “Dopo di Noi” di venerdì 1° ottobre (ore 14.30; vi parteciperanno tra gli altri Marina Cipolletti, presidente dell’associazione milanese Oltre noi… la vita e Fausto Giancaterina del Comune di Roma) e la festa di chiusura di domenica 3 ottobre (ore 16.30). (S.B.)

Per ulteriori informazioni: Agenzia Politiche a favore dei Disabili del Comune di Parma (Benedetta Squarcia), tel. 0521 218012, b.squarcia@comune.parma.it.
Stampa questo articolo