Anche con gravi disabilità si può guidare un trattore

Lo dimostra il caso di quell’agricoltore trentino, vittima di un grave infortunio, che grazie a un progetto personalizzato di adeguamento e adattamento del trattore e di alcuni ambienti – curato dal Centro Protesi INAIL – ha potuto tornare a coltivare le proprie mele. Di questo e altro si parlerà nello stand dell’INAIL Abruzzo alla Fiera dell’Agricoltura del Teramo, dedicato alla prevenzione, dove uno specifico punto informativo illustrerà appunto ai visitatori la possibilità di guidare mezzi agricoli tramite protesi e ausili

L'agricoltore trentino con disabilità sale sul proprio trattoreParteciperà anche l’INAIL Abruzzo alla ventiquattresima Fiera dell’Agricoltura di Teramo, in programma dal 30 marzo al 1° aprile, con uno stand dedicato alla prevenzione.
In tale contesto, il Centro Protesi INAIL di Vigorso di Budrio (Bologna) ha offerto la propria collaborazione all’iniziativa,  realizzando  un punto informativo, specificamente dedicato alla guida dei mezzi agricoli da parte delle persone con disabilità.

Lo spazio, allestito con immagini a tema, sarà presidiato da un tecnico del Centro Servizi Mobilità della struttura emiliana e – attraverso un supporto audiovisivo appositamente realizzato – illustrerà appunto la guida di mezzi agricoli con protesi e con ausili.
In particolare, nel filmato verrà documentata l’esperienza di un agricoltore trentino – di cui si può vedere anche una foto qui a fianco – che, dopo un infortunio causa di gravi lesioni permanenti, ha potuto tornare a coltivare le proprie mele grazie a un progetto personalizzato di adeguamento e adattamento del trattore e di alcuni ambienti.
Oltre alla proiezione del filmato, verranno anche distribuite varie pubblicazioni informative su tutti i prodotti e i servizi offerti dal Centro Protesi INAIL. (S.A.)

Per ulteriori informazioni: Ufficio Stampa Centro Protesi INAIL (Simona Amadesi), tel. 051 6936243, s.amadesi@inail.it.
Stampa questo articolo