I punti fermi di una vacanza da organizzare con cura

Le “Settimane Vacanza” della Fondazione Bambini e Autismo di Pordenone – avviate proprio oggi, 24 giugno, a Pordenone e a Fidenza (Parma) – rientrano a pieno titolo nel percorso svolto da tale organizzazione, per migliorare la qualità della vita delle persone con autismo e delle loro famiglie, nell’arco dell’intera esistenza. Si tratta di iniziative che alla luce delle persone cui sono rivolte, richiedono una cura organizzativa particolarmente attenta

Settimane Vacanza della Fondazione Bambini e Autismo

Un giovane con disturbi dello spettro autistico impegnato in un’attività ludica, durante una delle “Settimane Vacanza” organizzate dalla Fondazione Bambini e Autismo di Pordenone

Con l’arrivo dell’estate, tornano tradizionalmente, per la Fondazione Bambini e Autismo di Pordenone, quelle attività tipicamente stagionali che ne contraddistinguono gli obiettivi fondamentali, ovvero: lavorare per migliorare la qualità della vita delle persone con autismo e delle loro famiglie nell’arco dell’esistenza. In questo percorso, la Fondazione organizza – sia a Pordenone che a Fidenza (Parma), dove da anni è attivo un altro suo centro riabilitativo – le Settimane Vacanza per gruppi omogenei di persone con autismo.

«Se per la maggioranza delle persone – spiegano dall’Ufficio Relazioni Esterne di Bambini e Autismo – l’andare in vacanza vuol dire magari affrontare viaggi improbabili per raggiungere mete affollate e rumorose o al contrario luoghi selvaggi e privi di comodità in un abbraccio salutistico con la natura primordiale, per le persone con autismo tutto ciò è lontano dai loro interessi. Anche in vacanza, infatti, i loro punti fermi devono rimanere inalterati, così come le loro abitudini e la prevedibilità di ciò che si farà. Per questo, attraverso i nostri operatori, cerchiamo di creare le condizioni per far sì che la vacanza aderisca al modo di essere delle persone con autismo e al loro modo di sentirsi felici, una condizione, quest’ultima, che può essere anche molto lontana dall’idea generale di felicità e di relax. Quindi, quando si organizzano attività come queste, è necessaria un’attenta scelta dei luoghi e una strutturazione delle giornate e delle attività che si andranno a fare».

Le prime Settimane Vacanza 2013, sono partite proprio oggi, 24 giugno, sia a Pordenone che a Fidenza, aggiungendosi, pertanto, alle normali attività condotte dalla Fondazione pordenonese durante tutto l’anno. Le settimane saranno in totale tre – sia in Friuli Venezia Giulia che in Emilia Romagna – e quindi ne usufruiranno complessivamente sei gruppi omogenei di utenti. In totale le persone coinvolte saranno più di venti, consentendo alle loro famiglie di vivere a propria volta una settimana “di respiro”.
Per quanto riguarda Pordenone, visto anche l’ottimo esito del 2012, è stata confermata la sede presso l’Agriturismo Alla Quercia (Pasiano di Pordenone), struttura che fa parte del Forum delle Fattorie Sociali della Provincia di Pordenone, organismo tra le cui finalità vi è quella di favorire lo sviluppo di percorsi terapeutici e riabilitativi e di integrazione sociale per le persone svantaggiate, ma anche quella di valorizzare le risorse agricole, ambientali e socio culturali del territorio. Situato a pochi chilometri da Pordenone, l’Agriturismo Alla Quercia rappresenta il grande casale tipico della zona, con spazi suggestivi sia all’interno che all’esterno e tra questi ultimi vi è anche una piccola, ma efficiente e apprezzata piscina. Qui le Settimane Vacanza saranno residenziali.
A Fidenza, invece, l’iniziativa – denominata L’estate di Nicolò – durerà anch’essa tre settimane, ma le attività saranno diurne (ore 9-17) e verranno realizzate presso l’Agriturismo Antiqua, in località Fornio a Fidenza.

Da ricordare infine che l’edizione 2013 di queste attività estive è stata resa possibile da una parte grazie al sostegno della Provincia di Pordenone e dell’Associazione Unicredit FVG per la Solidarietà, dall’altra grazie alla sensibilità dei coniugi Bianchi – che hanno messo a disposizione un risarcimento legale loro pervenuto – e al concorso dell’Assessorato ai Servizi Sociali del Comune di Fidenza. (S.B.)

Per ulteriori informazioni e approfondimenti: relazioniesterne@bambinieautismo.org, segreteria@bambinieautismo.org.

Stampa questo articolo