Una casa per il Dopo di Noi

Si terrà il 13 giugno a Roma il convegno conclusivo del Progetto “inFondo… una casa per il Dopo di Noi”, iniziativa promossa dall’UNITALSI e rivolta appunto al cosiddetto “Dopo di Noi” delle persone con disabilità. Tra gli interventi sono previsti anche quelli della deputata Elena Carnevali e di Vincenzo Falabella, presidente nazionale della FISH (Federazione Italiana per il Superamento dell’Handicap)

Persone con disabilità in una struttura dell'UNITALSIÈ in programma sabato 13 giugno a Roma (Hotel Il Cantico, Via del Cottolengo, 50, ore 8.30-13), il convegno conclusivo del Progetto inFondo… una casa per il Dopo di Noi, iniziativa rivolta appunto al cosiddetto “Dopo di Noi” delle persone con disabilità, promossa dall’UNITALSI, con il sostegno finanziario del Ministero del Lavoro e delle Politiche Sociali.

Aperto e concluso da Salvatore Pagliuca, presidente nazionale dell’UNITALSI, l’incontro prevede inizialmente gli interventi di Vincenzo Falabella, presidente nazionale della FISH (la Federazione Italiana per il Superamento dell’Handicap, cui l’Unitalsi aderisce), Elena Carnevali, deputata e componente della XII Commissione Permanente Affari Sociali della Camera, relatrice della Proposta di Legge sul “Dopo di Noi”, attualmente in discussione (Testo Unificato), Giuseppe Guerini, presidente di Federsolidarietà e Pierluigi Vasquez, coordinatore di inFondo… una casa per il Dopo di Noi.

Successivamente, a confrontarsi in una tavola rotonda moderata da Andrea Vecchia, saranno Umberto Zandrini e Vincenzo Bancone, rappresentanti del Gruppo di Lavoro UNITALSI/Confcooperative, Cosimo Cilli, rappresentante delle Strutture UNITALSI e Roberto Torelli, presidente della Sezione UNITALSI Toscana. (E.C.)

Per ulteriori informazioni e approfondimenti: Ufficio Progetti UNITALSI (Caterina Martino), ufficio.progetti@unitalsi.it.

Stampa questo articolo