Un risultato concreto per quell’Osservatorio sulle barriere

Con la ristrutturazione e la consegna della pedana di accesso al mare della spiaggia di Baia del Pescatore a Trani – struttura finalmente idonea a raggiungere il mare da parte delle persone con disabilità motoria e a costo zero per la collettività – ha raggiunto il suo primo concreto traguardo l’OCABA (Osservatorio Comunale per l’Abbattimento delle Barriere Architettoniche), di cui è “promotore di accessibilità” il presidente della locale Sezione UILDM (Unione Italiana Lotta alla Distrofia Muscolare) Gennaro Palmieri

Trani, giugno 2017: consegna pedana di accesso al mare

Gennaro Palmieri (a destra), “promotore di accessibilità” dell’Osservatorio di Trani per l’Abbattimento delle Barriere Architettoniche, insieme ai rappresentanti delle Istituzioni che hanno collaborato alla ristrutturazione della pedana di accesso al mare nella spiaggia Baia del Pescatore

Con la ristrutturazione e la consegna della pedana di accesso al mare della spiaggia di Baia del Pescatore a Trani –  struttura finalmente idonea a raggiungere il mare da parte delle persone con disabilità motoria e a costo zero per la collettività – ha raggiunto il suo primo concreto traguardo l’OCABA (Osservatorio Comunale per l’Abbattimento delle Barriere Architettoniche), di cui è “promotore di accessibilità” – come avevamo segnalato qualche tempo fa – il presidente della locale Sezione UILDM (Unione Italiana Lotta alla Distrofia Muscolare) Gennaro Palmieri.
In occasione della cerimonia di consegna, lo stesso Palmieri ha voluto ringraziare i promotori dell’iniziativa, frutto di una positiva sinergia tra il 9° Reggimento Fanteria Bari e l’Amministrazione Comunale di Trani, ma anche dell’impegno dell’Associazione Orizzonti e del Comitato Pozzopiano che a più riprese avevano segnalato i problemi di accesso al mare in quel tratto, a causa dell’inagibilità della piattaforma, danneggiata e resa impraticabile dagli eventi atmosferici, ma anche dall’inciviltà delle persone.
In conclusione, oltre a sottolineare l’utilità del lavoro che sta svolgendo l’OCABA, Palmieri ha auspicato «un prossimo investimento da parte dell’Amministrazione Comunale, per risolvere altre criticità legate alla presenza di barriere architettoniche, già all’attenzione dell’Osservatorio». (S.B.)

Per ulteriori informazioni e approfondimenti: info@uildmtrani.it.

Stampa questo articolo