L’inclusione attraverso le arti marziali

Sarà una bella opportunità di crescita formativa, il corso di arti marziali rivolto a persone con disabilità, che l’UICI di Modena (Unione Italiana dei Ciechi e degli Ipovedenti) presenterà il 16 settembre, iniziativa centrale del progetto denominato “Crescere attraverso le arti marziali per un’inclusione a 360°”, realizzato grazie alla collaborazione con alcune prestigiose scuole impegnate appunto nel settore delle arti marziali

Due persone con disabilità impegnate in un'arte marzialeSi chiama Crescere attraverso le arti marziali per un’inclusione a 360° ed è un progetto che l’UICI di Modena (Unione Italiana dei Ciechi e degli Ipovedenti) presenterà sabato 16 settembre, presso la propria sede (Via Don Lorenzo Milani, 54, ore 14).

Al centro dell’iniziativa, come ben si evince dal nome della stessa, vi è un corso di arti marziali rivolto a giovani con disabilità, e sviluppato grazie alla collaborazione delle prestigiose Scuole NPIAMA (Nino Pilla International Academy of Martial Arts), Liang Long Guan e Budoclan, con il contributo della Fondazione Cassa di Risparmio di Modena.

«Sarà una grande opportunità di crescita formativa – dichiara Ivan Galiotto, presidente dell’UICI di Modena – per chi vorrà approcciarsi per la prima volta a tali discipline orientali». (S.B.)

Per ulteriori informazioni e approfondimenti: uicmo@uiciechi.it.

Stampa questo articolo