Il filo che segue… gli intrecci della vita

La Compagnia dei Cirindelli è nata nel 2006 all’interno del Laboratorio di Teatro dei Centri Diurni dell’ANFFAS di Cremona e con gli anni ha deciso di diversificare le proprie proposte educative, inserendo via via anche il laboratorio di Danzamovimento e quello di Hip hop. Questo prezioso lavoro acquisisce oggi, 28 maggio, un risultato di grande visibilità, con lo spettacolo intitolato “Il filo che segue… gli intrecci della vita”, programmato al Teatro Monteverdi di Cremona in mattinata per le scuole e in serata per tutta la cittadinanza, così come accadrà anche il 31 maggio

La Compagnia dei Cirindelli è nata nel 2006 all’interno del Laboratorio di Teatro dei Centri Diurni dell’ANFFAS di Cremona (Associazione Nazionale Famiglie di Persone con Disabilità Intellettiva e/o Relazionale), e con gli anni ha deciso di diversificare le proposte educative, inserendo sin dal 2011 anche il laboratorio di Danzamovimento e dal 2016 quello di Hip hop.
Questo prezioso lavoro acquisisce oggi, 28 maggio, un risultato di grande visibilità, con lo spettacolo intitolato Il filo che segue… gli intrecci della vita, programmato al Teatro Monteverdi di Cremona (Via Dante, 149) in mattinata per le scuole e in serata per tutta la cittadinanza (ore 20.30), così come accadrà anche giovedì 31 maggio.

Locandina dello spettacolo "Il filo che segue... gli intrecci della vita", Compagnia dei Cirindelli di ANFFAS Cremona, 28 e 31 maggio 2018«Ogni singola storia – si legge nella presentazione dello spettacolo -, di ogni singola persona, ha un inizio e una fine da qualche parte nel tempo. Questo inizio, per noi uomini, viene chiamato nascita; per alberi e fiori si parla di germogli; per il sole e le altre stelle s’intende l’alba. Nel mezzo si trova un lungo percorso, chiamato vita, composto da ripide discese ed estenuanti salite. Da piogge torrenziali e siccità infinite. Come ogni germoglio, crescendo, dà forma alla chioma di un albero, così per gli uomini ciò accade con i ricordi. Ricordi, momenti brutti e momenti felici, unico strumento della verità quando le maschere vengono tolte e gli specchi riflettono solo la luce e non più le ombre».

I Laboratori di Teatro, Danzamovimentoterapia e Hip hop dei Servizi di ANFFAS Cremona sono diretti rispettivamente da Serena Buongiorno, Marcella Bonelli e Christian Perego.
La regia dello spettacolo di oggi e del 31 maggio – inserito nella rassegna Tra Palco e Città 2018, organizzata dal Comune di Cremona – è a cura di Serena Buongiorno e l’ANFFAS della città lombarda «invita tutti i cittadini a partecipare a questo concerto, a conoscere la nostra Associazione, le famiglie e gli amici che la compongono e le tante attività e iniziative che ogni giorno vengono realizzate, per promuovere un futuro di pari opportunità, pari diritti ed inclusione». (S.B.)

Per ulteriori informazioni e approfondimenti: Darío Garzarón Calderero (comunicazione@paolomorbianffas.it).

Stampa questo articolo