L’accessibilità tramite la sottotitolazione è un diritto umano

Collegata al progetto europeo LTA (Live Text Access), è in programma per il 6 novembre la conferenza online tutta dedicata alla sottotitolazione in tempo reale, intitolata “L’accessibilità come diritto umano: la sottotitolazione intralinguistica in tempo reale e la prospettiva dell’utente finale”. L’evento sarà a partecipazione gratuita (con iscrizione obbligatoria) tutti gli interventi verranno sottotitolati anche in italiano

Schermo di computer con sottotitoli

Un monitor con sottotitolazione in tempo reale di un convegno

Collegata al progetto europeo LTA (Live Text Access), del quale riferiamo nel box in calce, è in programma per il 6 novembre la conferenza online tutta dedicata alla sottotitolazione in tempo reale, intitolata L’accessibilità come diritto umano: la sottotitolazione intralinguistica in tempo reale e la prospettiva dell’utente finale.

Dopo il discorso di apertura di Federico Spoletti di Sub-Ti Access, la prima sessione, moderata da Enrico Pigliacampo di Sub-Ti Access, verterà sul tema I servizi di accessibilità dal punto di vista degli utenti finali. Vi interverranno Alejandro Moledo dell’EDF, il Forum Europeo sulla Disabilità (Panoramica degli strumenti della Direttiva sulla fornitura di servizi di media audiovisivi); Aïda Regel Poulsen dell’EFHOF, la Federazione Europea dei Sordi (Come il Covid-19 ha cambiato l’accessibilità in Europa); Joan Bestard dell’Associazione Catalana per la Promozione dell’Accessibilità (L’importanza della promozione dei servizi per l’accessibilità).

La seconda sessione, invece, moderata da Annalisa Sandrelli di Sub-Ti Access, riguarderà la Sottotitolazione intralinguistica in tempo reale in contesti diversi, con la partecipazione di Julia Borchert di ZDF Digital (I professionisti della sottotitozione intralinguistica in tempo reale nel settore delle trasmissioni radiotelevisive); Enrico Pigliacampo (I servizi di sottotitolazione intralinguistica in tempo reale nei festival cinematografici); Silvia Velardi della SSML (Scuola Superiore per Mediatori Linguistici di Pisa) (I servizi di sottotitolazione intralinguistica in tempo reale in àmbito educativo).

La terza e ultima sessione, infine, moderata da Gabriele Sauberer dell’Associazione ECQA (European Certification and Qualification Association), sarà centrata sul Progetto LTA: nuovi profili professionali nella sottotitolazione in tempo reale, con i relatori Rocio Bernabé Caro della SDI-Hochschule für Angewandte Sprachen di Monaco di Baviera (Il progetto LTA: discussione generale sulle novità del progetto); Wim Gerbecks di Velotype (Il progetto LTA: la creazione di materiali didattici per i sottotitolatori intralinguistici in tempo reale); Estella Oncins della UAB (Universitat Autònoma de Barcelona) (Il progetto LTA: la valutazione e realizzazione di materiali didattici). (S.B.)

La partecipazione alla conferenza del 6 novembre sarà gratuita (ma con iscrizione obbligatoria a questo link, per motivi organizzativi). Vi si potrà accedere dalle ore 9 del 6 novembre e gli interventi resteranno disponibili tutto il giorno. Tutti gli interventi saranno sottotitolati anche in italiano. A quest’altro link è anche disponibile un piccolo promo, dove poter optare per i sottotitoli in italiano. Per ulteriori informazioni e approfondimenti: enricop@subti.com (Enrico Pigliacampo).

Il progetto europeo LTA (Live Text Access)
Cofinanziato dal programma Erasmus+ dell’Unione Europea, il progetto LTA, acronimo che sta per Live Text Access (letteralmente “accesso al testo in tempo reale”) è una partnership strategica per l’inclusione e l’innovazione nell’istruzione superiore, incentrato su tre priorità continentali: lo sviluppo di programmi di studio per soddisfare le esigenze del mercato del lavoro e della società, l’istruzione aperta nell’era digitale e l’inclusione sociale.
Lo scopo di questo progetto è formare operatori adeguati attraverso la creazione di materiali didattici disponibili a tutti su internet. Vi partecipano tre università (SDI-Hochschule für Angewandte Sprachen di Monaco di Baviera; UAB-Universitat Autònoma de Barcelona; SSML-Scuola Superiore per Mediatori Linguistici di Pisa), due fornitori di servizi di accessibilità (Sub-Ti Access e Velotype), una società di produzione (ZDF Digital), un’associazione di certificazione (ECQA-European Certification and Qualification Association) e un’associazione di utilizzatori finali (EFHOH-European Federation of Hard of Hearing People, ovvero la Federazione Europea di Persone con Problemi di Udito).

Stampa questo articolo