La “casa ideale” per le persone con la malattia di Parkinson e i loro caregiver

Realizzare una “casa ideale” dove le persone con la malattia di Parkinson e i loro caregiver possano vivere con minore difficoltà gli ambienti domestici: è l’obiettivo del progetto internazionale “Home Care Design for Parkinson’s Disease”, promosso dalla Fondazione Zoé e realizzato nell’àmbito dell’Università di Firenze, avvalendosi del patrocinio della Confederazione Parkinson Italia e della Fondazione Limpe per il Parkinson. Il tutto viene esplicato in un ricco volume liberamente scaricabile nel web, dallo stesso titolo del progetto

Copertina di "Home Care Design for Parkinson’s Disease"Realizzare una “casa ideale” dove le persone con la malattia di Parkinson e i loro caregiver possano vivere con minore difficoltà gli ambienti domestici: è l’obiettivo del progetto internazionale Home Care Design for Parkinson’s Disease, promosso dalla Fondazione Zoé (Zambon Open Education) e realizzato dal DIDA (Dipartimento di Architettura) e dal LED (Laboratorio di Ergonomia e Design) dell’Università di Firenze, avvalendosi del patrocinio della Confederazione Parkinson Italia e della Fondazione Limpe per il Parkinson.
Il tutto viene esplicato in un ricco volume di Francesca Tosi e Mattia Pistolesi, intitolato come il progetto (sottotitolo: Il Design dell’ambiente domestico per persone con malattia di Parkinson: prodotti, servizi e ambienti per l’autonomia), liberamente scaricabile (a questo link). (S.B.)

Ringraziamo per la segnalazione la Rete dei CAAD dell’Emilia Romagna (Centri per l’Adattamento dell’Ambiente Domestico).

A questo link è disponibile un testo di approfondimento sul progetto e sull’omonimo volume.

Stampa questo articolo