Sport e Turismo

Special Olympics a Chicago, cinquant’anni dopo

Chicago, 20 luglio 1968: Eunice Kennedy Shriver insieme a un gruppo di partecipanti ai primi Giochi Internazionali di Special Olympics

A cinquant’anni da quel 20 luglio 1968 che segnò a Chicago l’avvio di Special Olympics, il movimento internazionale dello sport praticato da persone con disabilità intellettiva, tanti rappresentanti di ventuno Paesi dal mondo sono tornati nella città americana, per partecipare alla “Unified Cup”, con squadre composte da atleti con e senza disabilità intellettiva. Nello stesso stadio di allora, arriverà domani, 20 luglio, anche la Fiamma Olimpica, clou delle celebrazioni di quell’anmiversario. Ma non solo: sempre domani, infatti, in tante città del mondo brillerà la luce rossa del movimento

Spiagge libere accessibili sul litorale laziale

Una delle passerelle installate sulla spiaggia libera di Marina di Cerveteri (Roma)

Verranno inaugurate il 26 luglio a Marina di Cerveteri (Roma), sei passerelle installate per rendere accessibile alle persone con disabilità motoria un tratto di spiaggia libera. Acquistate da una Società Municipalizzata, tramite i ricavi delle Farmacie Comunali, le strutture si chiudono con due mini-isole, dotate anche di uno spazio per sistemare un ombrellone. L’iniziativa si affianca a “Mare Sicuro 2018”, progetto che prevede tra l’altro la disponibilità di una sedia “Job”, per assistere le persone con disabilità motoria quando raggiungono la riva del mare

Turismo, sport e sicurezza: a Maniago si è gettato il seme

Il tavolo dei relatori del Convegno di Maniago (Pordenone)

Turismo, sport e sicurezza sono tutti aspetti considerati con attenzione dalla Convenzione ONU sui Diritti delle Persone con Disabilità, e il 10 luglio a Maniago, in provincia di Pordenone, hanno trovato un interessante momento di confronto e crescita, in attesa dei Campionati Mondiali di Paraciclismo che si svolgeranno in agosto in quella stessa città friulana. «Alla fine – scrive Stefano Zanut – la sensazione è stata quella di avere piantato un semino da coltivare con attenzione e innaffiare costantemente anche quando si spegneranno i riflettori sull’importante evento di agosto»

Le tante vacanze accessibili della UILDM

Vacanze accessibili a Mazara del Vallo (Trapani), grazie al Progetto "Mare senza barriere" della UILDM locale

Dalla Sicilia alla Sardegna, dalla Campania al Piemonte, dalla Liguria alla Toscana, sono numerose le proposte di vacanze accessibili che arrivano ogni anno dalla UILDM (Unione Italiana Lotta alla Distrofia Muscolare), perché «quello al divertimento e alla vacanza – come sottolinea il presidente nazionale dell’Associazione Marco Rasconi – è un diritto di tutti, senza nessuna distinzione ed è anche l’occasione per sperimentare l’indipendenza, lontano dal contesto familiare, oltre ad offrire alle famiglie un’opportunità di sollievo dall’intenso lavoro di cura che le coinvolge quotidianamente»

Il mare ci stava aspettando…

Foto di guppo a Loano (Savona), per gli esami finali del secondo "#laboratorioDDI"

Dopo mesi di corsi in piscina, 19 persone con diverse disabilità hanno superato “a pieni voti” l’esame finale in mare, nelle acque liguri di Loano, entrando a tutti gli effetti nella comunità internazionale dei subacquei brevettati: è stato davvero bello, dall’inizio alla fine, il secondo “#laboratorioDDI” di DDI Italy (componente nazionale di DDI-Disabled Divers International, l’organizzazione impegnata nella formazione alle discipline subacquee per persone con disabilità), che ha gratificato le persone, consolidato le competenze e creato le condizioni per crescere ancora di più in futuro

Una Proposta di Legge sul diritto di tutti allo sport

Giusy Versace durante la conferenza stampa alla Camera che l'ha vista presentare una Proposta di Legge sullo sport praticato dalle persone con disabilità fisica

Durante una conferenza stampa alla Camera, la deputata Giusy Versace, che è anche una nota atleta paralimpica, ha presentato una Proposta di Legge riguardante l’introduzione degli ausili e delle protesi sportive per persone con disabilità tra i dispositivi erogati dal Servizio Sanitario Nazionale. Successivamente ha ripreso la questione anche nel corso di un’Interrogazione Parlamentare rivolta al ministro della Salute Giulia Grillo, chiedendo un’integrazione in tal senso sul Decreto dei nuovi LEA (Livelli Essenziali di Assistenza)

Michael, che ha imparato ad ascoltare le sue potenzialità

Michael Bertozzi, durante una gara di atletica

Da neonato avevano sentenziato, per lui, una vita limitata ad alcuni mesi, ma si sbagliavano di grosso. Oggi, infatti, Michael Bertozzi, nonostante la sordità e la disabilità intellettiva, è diventato un protagonista dello sport, insieme al movimento Special Olympics. Ha imparato ad ascoltare tutte le sue potenzialità e a dimostrarle agli altri, rendendo felice la propria famiglia, che ha dovuto rivalutarne il ruolo del “figlio più fragile”. E nel 2019 Michael sarà ad Abu Dhabi, per partecipare, con grandi aspettative, ai Giochi Mondiali Estivi Special Olympics

“Turismi accessibili”: un premio all’insegna del dialogo con il territorio

Un'immagine della cerimonia conclusiva di Chieti della terza edizione di "Turismi accessibili" (foto di Rita Di Girolamo)

«La cerimonia conclusiva del nostro concorso è avvenuta durante la giornata di studio “Il patrimonio culturale che accoglie tutti”, organizzata dalla Soprintendenza Archeologia Belle Arti e Paesaggio dell’Abruzzo, a sottolineare che rendere accessibile un luogo non significa deturparlo, ma valorizzarlo»: lo ha dichiarato a Chieti Simona Petaccia, presidente dell’Associazione abruzzese Diritti Diretti, a margine delle premiazioni di “Turismi accessibili: giornalisti, comunicatori e pubblicitari superano le barriere”, terza edizione dell’iniziativa promossa dalla stessa ONLUS Diritti Diretti

Per realizzare una guida di Parma accessibile

Matteo Salini e Jessica Borsi durante la presentazione della guida agli alberghi accessibili di Parma, realizzata nel 2015 in occasione dell'Expo di Milano

«Nel 2020 Parma sarà Capitale Italiana della Cultura, ma per noi la cultura dev’essere cultura per tutti, cultura di tutti, anche delle persone con disabilità, e per questo, vivendo da sempre la città in carrozzina, vogliamo mettere a disposizione la nostra esperienza per realizzare la guida turistica “ParmAccessibile. Itinerari turistici di Parma & dintorni”, in collaborazione con l’ANMIC di Parma»: a dirlo sono Jessica Borsi e Matteo Salini, già promotori dell’ottimo sito “Parmaccessibile”, che per condurre in porto la loro iniziativa, hanno anche promosso una raccolta fondi nel web

Accogliente, accessibile e fruibile a tutti

Offrire spunti di riflessione e metodologie di intervento di “Turismo per Tutti”, quale strategia concreta per l’incremento di prodotti e servizi turistici in una prospettiva inclusiva, partendo dall’accessibilità e dalla fruibilità del territorio del GAL (Gruppo di Azione Locale) Escartons e Valli Valdesi e dalle offerte di esso: è questo l’obiettivo del convegno intitolato “Un territorio accogliente: accessibile e fruibile a tutti”, in programma per domani, 12 giugno, a Pinerolo (Torino), organizzato in collaborazione con la CPD di Torino (Consulta per le Persone in Difficoltà)

Lo sport veramente per tutti

«Questo evento sarà imperdibile per tutti coloro che vorranno conoscere e cimentarsi in numerose discipline e attività sportive adattate, ma sarà anche un’occasione per riflettere sulla fragilità e diffondere sempre più un messaggio di uguaglianza, che superi ogni tipo di barriera o di stereotipo riguardo alla disabilità»: così Francesco Mondini, presidente dell’Associazione AUSportiva, presenta la “Festa dello sport – Lo sport per tutti”, che tornerà il 9 giugno a Milano, all’interno del Grande Ospedale Metropolitano di Niguarda, prevedendo anche il “2° Gran Premio di Niguarda”

3.000 atleti, con e senza disabilità, pronti a sfidarsi in 18 discipline

Sono ore di vigilia, in Toscana, per i XXXIV Giochi Nazionali Estivi di Special Olympics, grande evento in programma a Montecatini Terme e Valdinievole (Pistoia), che vedrà coinvolti oltre 3.000 atleti, provenienti da tutta Italia, pronti a sfidarsi in ben 18 diverse discipline sportive. E saranno atleti con e senza disabilità intellettiva, che giocheranno insieme nelle stesse squadre, all’insegna di una sport unificato che diffonde cultura del rispetto e dell’inclusione, e consente di conquistare un risultato che va ben oltre quello puramente sportivo

Il viaggio è un diritto per tutti

È certamente significativo che domani, 5 giugno, il primo incontro del “Festival del Giornalismo di Ronchi dei Legionari”, organizzato in provincia di Gorizia dall’Associazione Leali delle Notizie, sia dedicato al tema “Turismo e disabilità: il viaggio è un diritto per tutti”, ciò che avverrà soprattutto grazie alla collaborazione della manifestazione con la FISH Friuli Venezia Giulia (Federazione Italiana per il Superamento dell’Handicap). Interverranno tra gli altri Roberto Vitali, fondatore della rete V4A® (Village for all) e Iacopo Melio, fondatore dell’Associazione #Vorreiprendereiltreno

Martina è pronta a volare, sorridendo al mondo

Ha tredici anni, si impegna in pari misura nello studio e nello sport e il prossimo anno sarà la ginnasta azzurra più giovane nella delegazione del nostro Paese che parteciperà ai Mondiali di Abu Dhabi di Special Olympics, il movimento internazionale dello sport praticato da persone con disabilità intellettiva e/o relazionale. Ma già ora Martina Vismara ha ottenuto una piccola grande vittoria, in termini di crescita della propria autonomia, grazie al suo impegno e alla forza del suo sorriso rivolto al mondo

Turismi accessibili, per rispondere alle necessità e ai sogni di tutti

«Il turismo accessibile che noi intendiamo raccontare è caratterizzato da soluzioni creative e gusto estetico che riescono a rispondere alle necessità e ai sogni di tutti i viaggiatori/abitanti di un territorio, indipendentemente dall’età, dalla condizione di salute o dalle loro particolari scelte, allergie o intolleranze alimentari. Ricordando sempre che rendere accessibile un luogo non significa deturparlo, ma valorizzarlo»: a dirlo è Simona Petaccia, presidente dell’Associazione abruzzese Diritti Diretti, che il 18 maggio a Chieti premierà i vincitori del 3° Concorso “Turismi accessibili”

Offerte e servizi turistici sempre più declinati per tutti

«Individuare punti di forza e criticità, per strutturare offerte e servizi turistici che rispondano sempre più alle esigenze di tutti, con particolare attenzione alle necessità degli anziani e delle persone con disabilità»: è stato questo l’obiettivo di un’indagine promossa da tre Gruppi di Azione Locale del Piemonte, coinvolgendo tour operator italiani e stranieri, e con il supporto scientifico-organizzativo della CPD di Torino (Consulta per le Persone in Difficoltà). I risultati verranno presentati nel giro di una settimana in tre diverse località della Regione, a partire da oggi, 14 maggio

Incroci di inclusione, tra accessibilità, dialogo interreligioso e interculturalità

“Accessibilità universale, dialogo interreligioso ed interculturalità: nuove strategie di sviluppo turistico ed economia della bellezza”: un lungo titolo, che però fotografa al meglio le diverse linee di inclusione che si incroceranno domani, 10 maggio, in Molise, per l’“InterculturalMolise Open Day”, promosso dal Comitato ITRIA (Itinerari Turistico Religiosi Interculturali Accessibili) e che riunirà tra gli altri alcuni autorevoli esperti di turismo accessibile. Notevole anche la sede scelta, l’antico sito rurale di Borgotufi, restaurato e trasformato in “albergo diffuso”

Vero sport integrato, sia a livello agonistico che non competitivo

Oltre duecento persone, provenienti da nove Regioni d’Italia, hanno dato vita a Lignano Sabbiadoro (Udine) a una nuova grande festa di sport, in tante diverse discipline, impegnandosi sia a livello agonistico che in attività non competitive: sono così andati felicemente in archivio gli “Adria Inclusive Games 2018”, manifestazione riservata agli atleti con disabilità intellettiva/relazionale, ma non solo a loro, organizzata sempre dall’Associazione SporT21 Italia, nata nel 2015 nell’àmbito del CoorDown (Coordinamento Nazionale Associazioni delle Persone con Sindrome di Down)

In gara a Varese e provincia gli atleti con disabilità intellettiva

Più di 650 atleti con e senza disabilità intellettiva, impegnati in dodici diverse discipline e accompagnati da tecnici, famiglie e volontari, per un totale di oltre 2.500 persone: da domani, 27 aprile, a domenica 29, si terranno a Varese e provincia i “Play the Games”, ovvero i Giochi Regionali Estivi della Lombardia di Special Olympics, il movimento internazionale dello sport praticato da persone con disabilità intellettiva. E ad aprirli sarà una spettacolare cerimonia al PALA2A di Varese, cui parteciperanno celebri testimonial del mondo dello sport