Centro Protesi INAIL: un nuovo Punto di Assistenza a Venezia

Proseguendo con il proprio piano di decentramento, tramite il quale si intende rispondere concretamente alla richiesta delle persone di accedere più facilmente al servizio, il Centro Protesi INAIL di Vigorso di Budrio (Bologna) inaugurerà il 2 febbraio prossimo a Venezia Marghera un nuovo Punto di Assistenza, per fornire consulenza specialistica e ausili personalizzati per la vita quotidiana e lo sport, diventando prezioso riferimento per l’intero territorio del Triveneto

Persona seguita presso il Centro Protesi INAIL

Una persona seguita presso il Centro Protesi INAIL

Verrà inaugurato il 2 febbraio a Venezia (ore 11) il nuovo Punto di Assistenza del Centro Protesi INAIL di Vigorso di Budrio (Bologna), la nota struttura di eccellenza nel campo della protesica e della riabilitazione, creata nell’ormai lontano 1961.
Collocata all’interno della locale sede dell’INAIL (Via Pila, 51, Venezia Marghera), la nuova struttura, dopo alcuni mesi di sperimentazione, svolgerà consulenza specialistica e fornitura personalizzata di ausili per la vita quotidiana e lo sport, attraverso l’individuazione del dispositivo tecnico più idoneo, in relazione alle specifiche esigenze della persona. Nei casi molto gravi, in cui la disabilità impedisce alla persona di recarsi al Punto di Assistenza, verranno programmati anche accessi direttamente a domicilio.
Il team di lavoro – formato da medico, tecnico ortopedico, infermiere e assistente sociale – opererà in stretta sinergia con l’Area Ausili del Centro di Vigorso di Budrio, integrandosi inoltre nel percorso di presa in carico del lavoratore gravemente infortunato, curato dalle équipe multidisciplinari INAIL del Veneto.

«L’ubicazione a Venezia Marghera – spiegano dal Centro Protesi – favorirà l’accesso delle persone con disabilità da lavoro anche del Friuli Venezia Giulia, di Trento e di Bolzano, qualificandosi come servizio di riferimento per le persone con invalidità INAIL del Nord-Est. A tal proposito va ricordato che sono circa seicento, tra Veneto, Friuli Venezia Giulia e Trentino Alto Adige, le persone con disabilità da lavoro che ogni anno vengono assistite dall’Area Ausili del Centro Protesi INAIL e che potenzialmente potrebbero essere almeno un terzo in più, avendo ora un servizio più vicino e quindi più tempestivo. Questo Punto di Assistenza, dunque, nasce come risposta concreta dell’INAIL alla richiesta dei propri infortunati sul lavoro di accedere più facilmente a un servizio di qualità, fornito direttamente dall’Istituto e fa parte di un piano di decentramento attuato dal Centro Protesi di Budrio e iniziato da tempo, che ha già visto l’apertura di una prima Filiale a Roma e di altri Punti Territoriali a Milano, Roma, Bari, Napoli. A breve sono previsti l’apertura di una seconda filiale in Calabria e di alcuni Punti di Assistenza in Piemonte e Sicilia».

Per quanto riguarda la cerimonia inaugurale del 2 febbraio, essa culminerà con il taglio del nastro affidato a Oscar De Pellegrin, campione paralimpico veneto, plurimedaglia d’oro di tiro con l’arco. Per l’INAIL saranno presenti il presidente Massimo De Felice, il presidente del CIV (Consiglio di Indirizzo e Vigilanza) Franco Rampi, il direttore centrale dell’Assistenza Protesica e della Riabilitazione Carlo Biasco e il direttore di INAIL Veneto Daniela Petrucci. Sul fronte delle Istituzioni, sono attesi il presidente della Regione Veneto Luca Zaia e il sindaco di Venezia Luigi Brugnaro. In rappresentanza infine degli utenti, ai quali il nuovo servizio è rivolto, vi saranno Angelo Gandini, presidente dell’ANMIL Veneto (Associazione Nazionale fra Lavoratori Mutilati e Invalidi del Lavoro) e Ruggero Vilnai, presidente del CIP Veneto (Comitato Italiano Paralimpico).
Da ricordare che dopo il taglio del nastro sarà possibile visitare i locali e lo show room della nuova struttura. (S.A. e S.B.)

Per ulteriori informazioni e approfondimenti: Ufficio Stampa Centro Protesi INAIL (Simona Amadesi), s.amadesi@inail.it.

Stampa questo articolo