Laboratori, relax e convivialità, per dieci famiglie con autismo

Tempi lenti di quattro domeniche assolate, scanditi dai ritmi attivi delle attività laboratoriali che hanno coinvolto intere famiglie, donando a dieci bambini/e e ragazzi/e con autismo un’estate che li ha visti partecipi tra orti, coreografie e percorsi strutturati, offrendo contemporaneamente un qualificato servizio psicopedagogico: è stato questo “Summer Aut”, progetto della Cooperativa Sociale campana Autismo e ABA, coordinato dall’analista del comportamento Alessandra D’Alterio e svoltosi con la collaborazione del Comune di Eboli (Salerno) e del Piano di zona S3

Locandina dell'iniziativa "Summer Aut"Tempi lenti di quattro domeniche assolate, scanditi dai ritmi attivi delle attività laboratoriali che hanno coinvolto intere famiglie, donando a dieci bambini/e e ragazzi/e con autismo un’estate che li ha visti partecipi tra orti, coreografie e percorsi strutturati, offrendo contemporaneamente un servizio psicopedagogico, tramite la rilevazione e la rimodulazione di una serie di comportamenti: è stato tutto questo il progetto della Cooperativa Sociale campana Autismo e ABA, denominato Summer Aut, da noi a suo tempo presentato, svoltosi presso il Lido Mare per Tutti sulla costa ebolitana, con il coordinamento dell’analista del comportamento Alessandra D’Alterio e la collaborazione del Comune di Eboli (Salerno) e del Piano di zona S3 (ex S5).
«Nato in sordina – sottolinea Amelia Mangiacapra, presidente di Autismo e ABA – questo progetto ha avuto molto successo sin dal primo giorno e man mano si è ampliato sempre di più. La richiesta, infatti, è stata veramente grande, cosicché ci stiamo proiettando verso una Summer Aut bis, cercando di accontentare tutte le famiglie che a noi fanno riferimento. Purtroppo l’estate è un momento drammatico per le famiglie con figlio figlie nello spettro autistico e proprio per questo abbiamo voluto donare loro un momento di relax e convivialità». (S.B.)

Ringraziamo Doriana D’Elia per la collaborazione.

Per ulteriori informazioni e approfondimenti: info@autismoeaba.it.

Stampa questo articolo