Diritti

ANFFAS e Notariato insieme, per la tutela dei diritti

Una realizzazione grafica dedicata ai diritti ("Rights") di persone con varie e diverse forme di disabilità

Promuovere l’informazione sugli strumenti di tutela delle persone con gravi disabilità e diffondere la cultura dei lasciti a enti non profit: sono questi gli obiettivi del protocollo d’intesa firmato a Roma da Salvatore Lombardo, presidente del Consiglio Nazionale del Notariato e da Roberto Speziale, presidente nazionale dell’ANFFAS (Associazione Nazionale Famiglie di Persone con Disabilità Intellettiva e/o Relazionale)

Fondi che vengono tagliati, ricompaiono e di nuovo scompaiono

Quanto sta accadendo in questi mesi con gli stanziamenti per i Fondi Sociali - che aumentano, poi vengono tagliati, poi ricompaiono e di nuovo  scompaiono - appare degno dei migliori giochi di prestigio

«La vicenda dei Fondi Sociali e del loro aumento, poi del loro taglio, quindi della loro reintegrazione, degli accordi fra Stato e Regioni per recuperare la dovuta capienza, sembra non avere mai fine»: così Vincenzo Falabella, presidente della FISH, commenta il contenuto della cosiddetta “Manovrina”, approdata in questi giorni alla Camera, nella quale quei Fondi sembrano ancora una volta essere stati “dimenticati”. La stessa FISH, dunque, promette battaglia, in particolare sulle risorse necessarie a garantire il diritto allo studio delle persone con disabilità

Atti pubblici notarili: una Sentenza all’insegna della dignità

Utilizzo del puntatore oculare da parte di un giovane con grave disabilità

Va certamente registrato con soddisfazione un recente provvedimento del Tribunale Civile di Venezia, del tutto in linea con la Convenzione ONU sui Diritti delle Persone con Disabilità, secondo il quale non è necessaria la nomina giudiziale di un interprete, per consentire a coloro che si esprimono tramite puntatore oculare o sintetizzatore vocale – ad esempio le persone affette da SLA (sclerosi laterale amiotrofica) o da altre patologie gravemente invalidanti – di partecipare ad atti pubblici notarili

Nel solco di Bruno

Bruno Tescari è scomparso nel marzo del 2012

Si chiamerà “Nel solco di Bruno”, il Congresso Triennale della Lega Arcobaleno – organizzazione da lui stesso fondata – a testimoniare quanto profonda sia stata l’eredità lasciata da Bruno Tescari, scomparso cinque anni fa, con i suoi quarant’anni di impegno civile e di lotta per i diritti delle persone con disabilità (e non solo), contro tutte le barriere, architettoniche, sensoriali, culturali, sociali e sessuali. L’appuntamento è dunque per il 23 aprile a Carsòli, in provincia dell’Aquila

Disabilità e Diritti: la sfida degli Obiettivi di Sviluppo Sostenibile

Disabilità e Diritti: la sfida degli Obiettivi di Sviluppo Sostenibile

Dopo che l’Italia ha avviato la discussione su come realizzare nel nostro Paese i diciassette Obiettivi di Sviluppo Sostenibile fissati nel 2016 dalle Nazioni Unite, le organizzazioni FISH, DPI e RIDS hanno presentato un documento volto a far sì che i diritti delle persone con disabilità entrino a pieno titolo nelle politiche generali di ogni settore. Perché intrecciare le battaglie per una migliore qualità di vita delle persone con disabilità e delle loro famiglie con gli impegni internazionali del Governo italiano, è certamente una sfida che il movimento della disabilità deve raccogliere

Quanti altri sono i regolamenti comunali illegittimi?

Quanti altri sono i regolamenti comunali illegittimi?

Lo era certamente quello di Vimodrone (Milano), che riteneva sostanzialmente di dover dare fondo ai risparmi delle persone con disabilità, per pagare la retta della Residenza Sanitaria in cui esse risiedono. Infatti, con una Sentenza ritenuta molto importante dalla Federazione LEDHA, il TAR di Milano ne ha dichiarato l’illegittimità, annullandone varie parti importanti

E parcheggiare sui posti riservati diventa “violenza privata”

Un'auto che occupa abusivamente un parcheggio riservato a persone con disabilità

Potrà costituire certamente un prezioso precedente una recente Sentenza pronunciata dalla Corte di Cassazione, che confermando quanto già deciso in precedenza dal Giudice Monocratico di Palermo e anche in Appello, ha condannato a quattro mesi, per violenza privata, una persona che aveva lasciato per sedici ore la propria macchina parcheggiata sul posto riservato nominalmente a una signora con disabilità, conferendo quindi a tale comportamento la caratteristica di reato penale

La battaglia per i diritti non è un talent show!

La battaglia per i diritti non è un talent show!

«Adesso che grazie al recente clamore mediatico, i riflettori si sono finalmente accesi sui diritti delle persone con disabilità in Sicilia – viene sottolineato dall’ANFFAS Regionale – registriamo solo interventi confusi e di emergenza, che rischiano anche di scatenare una “guerra tra poveri”. Ma la battaglia sui diritti non può e non deve diventare un “talent show” e i riflettori non si debbono più spegnere. Per questo bisogna passare dalla protesta alla proposta, unendo all’emotività i contenuti e ascoltando in con regolarità le organizzazioni più rappresentative della disabilità»

I LEA vanno modificati insieme ai Cittadini

I LEA vanno modificati insieme ai Cittadini

«Gli ausili sono uno strumento di cittadinanza, non una misura compensativa»: a dichiararlo è stato recentemente il presidente della Repubblica Sergio Mattarella, con parole che hanno infuso nuove energie alle istanze del movimento delle persone con disabilità, per niente soddisfatte dei nuovi LEA Sanitari (Livelli Essenziali di Assistenza). Tra le altre la FISH (Federazione Italiana per il Superamento dell’Handicap), che denuncia ancora una volta la grave lacuna di avere escluso proprio i diretti interessati dalla Commissione preposta all’aggiornamento degli stessi LEA

L’Unione Europea e la Convenzione ONU: un’opportunità di alta formazione

Anche i componenti di organizzazioni delle persone con disabilità e delle loro famiglie e degli enti per le pari opportunità potranno iscriversi fino al 10 aprile al seminario europeo di alta formazione, in programma a fine maggio a Treviri (Germania), per appropriarsi al meglio delle conoscenze e degli strumenti giuridici necessari ad applicare il diritto dell’Unione Europea in tema di disabilità, in rapporto alla Convenzione ONU sui Diritti delle Persone con Disabilità. Per l’occasione forniamo anche l’elenco aggiornato degli Stati che hanno finora ratificato la Convenzione stessa

Le nuove frontiere dei diritti sociali (dalla parte dei Cittadini)

Parteciperanno numerosi rappresentanti istituzionali, insieme ad altrettanti esponenti della società civile, alla giornata pubblica del 3 aprile a Roma, intitolata “Il Notariato per il Sociale. Le nuove frontiere dei diritti sociali nel Terzo Millennio, dalla parte dei Cittadini”, voluta dal Consiglio Nazionale del Notariato, per parlare di temi quali la “Legge Cirinnà”, il testamento biologico, la “Legge sul Dopo di Noi” e la Riforma del Terzo Settore, «che richiedono – secondo gli organizzatori – una maggiore consapevolezza delle nuove opportunità e dei diritti che ne conseguono»

È essenziale sostenere le strutture socioassistenziali per minori e disabili

«È essenziale sostenere le strutture socioassistenziali per minori e disabili, che svolgono un servizio prezioso di accoglienza e cura dei ragazzi in difficoltà e delle persone più fragili delle nostre comunità»: lo ha dichiarato il presidente della Regione Lazio Nicola Zingaretti, al termine di un incontro voluto da Casa al Plurale – l’Associazione che coordina le case famiglia per persone con disabilità, minori in difficoltà e donne con bambini in situazioni di grave fragilità sociale di Roma e del Lazio – che ha chiesto impegni precisi nei confronti di strutture in sofferenza da anni

Perché nessuna persona con disabilità resti sola

Mettere a confronto come le diverse Regioni, e segnatamente quelle del Sud, intendano declinare la cosiddetta “Legge sul Dopo di Noi” e operare affinché, oltre al “Dopo di Noi”, si interpreti anche il “Durante Noi”, alla luce della Convenzione ONU che tutela i diritti di tutte le persone con disabilità: è questo l’obiettivo del convegno interregionale intitolato “Dopo di Noi, Durante Noi. Perché nessuna persona con disabilità resti sola”, in programma per il 31 marzo a Salerno, a cura dell’ANFFAS, con il proprio Consorzio La Rosa Blu e in collaborazione con la FISH Campania

Una Giornata contro tutti i pregiudizi e le discriminazioni

Compirà dieci anni, domani, 25 marzo, la Giornata Nazionale della Disabilità Intellettiva e/o Relazionale, manifestazione voluta dall’ANFFAS e basata sul tradizionale “ANFFAS Open Day”, che vedrà le tante strutture dell’Associazione aprire le porte alla cittadinanza, proponendo varie iniziative gratuite, con l’obiettivo principale di diffondere la cultura della disabilità basata sui diritti umani e di portare la collettività a contatto con una realtà molto distante da quella stereotipata che ancora troppo spezzo stigmatizza le persone con disabilità intellettiva e/o relazionale

Un Centro Studi per i Diritti e la Vita Indipendente

Quali strumenti servono ai giovani operatori per lavorare con le persone con disabilità nella prospettiva dei diritti? Quali sono le pratiche, gli stili, gli approcci che consentono di accompagnarle nei percorsi di vita, muovendosi nella prospettiva della Convenzione ONU sui Diritti delle Persone con Disabilità? A tali quesiti tenta di rispondere un ciclo di seminari organizzato dal Centro Studi Interdipartimentale per i Diritti e la Vita Indipendente dell’Università di Torino, nato dall’esperienza del Progetto “VelA-Verso l’Autonomia”, attuato anch’esso dall’Ateneo torinese

Annullato il presidio di protesta del Comitato 16 Novembre

«Riteniamo che l’anticipata convocazione del Tavolo per la Non Autosufficienza al 29 marzo costituisca un preciso segnale al mondo della disabilità e auspichiamo che proprio da quella riunione del Tavolo arrivi un impegno concreto di Stato e Regioni, per il ripristino dei 50 milioni tagliati al Fondo Nazionale per le Non Autosufficienze. Per questo abbiamo deciso di annullare il nostro presidio di protesta del 4 aprile a Roma»: si dichiara soddisfatto, il Comitato 16 Novembre, dopo un incontro avuto con il ministro Poletti e il sottosegretario Biondelli

Quante sono le persone private della libertà?

Presentata ieri al Parlamento, la Relazione Annuale del Garante Nazionale dei diritti delle persone detenute o private della libertà personale dedica ampio spazio anche a quei luoghi dove in genere l’ospitalità non viene percepita come privazione della libertà personale, ovvero una situazione che riguarda sin troppe persone con disabilità. E non mancano gli espliciti riferimenti alla Convenzione ONU sui Diritti delle Persone con Disabilità, nonché alle Osservazioni all’Italia da parte del Comitato delle Nazioni Unite che vigila sull’applicazione della Convenzione stessa

Contributi dell’INPS a supporto delle persone con disabilità

È riservato ai lavoratori e ai pensionati del comparto pubblico il progetto dell’INPS denominato “Home Care Premium”, che ha recentemente aperto il proprio bando per il 2017 e che eroga prestazioni dirette e indirette a supporto dell’assistenza domiciliare delle persone con disabilità. A tale opportunità, il Servizio HandyLex.org dedica un ampio approfondimento – di cui suggeriamo senz’altro la consultazione – entrando nel dettaglio dell’iter da seguire, delle condizioni richieste e di tutti i possibili benefìci

Più forza agli autorappresentanti con disabilità intellettiva

Nato nell’àmbito dell’ANFFAS e riconosciuto anche a livello europeo, il Movimento Italiano degli Autorappresentanti “Io Cittadino!” si compone di undici gruppi, operanti sull’intero territorio nazionale, formati da persone con disabilità intellettive e disturbi del neurosviluppo, che anche attraverso il supporto di facilitatori, si battono in prima persona per vedere riconosciuti i propri diritti di cittadinanza. Per renderlo sempre più forte, l’ANFFAS ha lanciato il 17 marzo una campagna di sensibilizzazione e raccolta fondi, che proseguirà fino al 6 aprile