Non resta che la mobilitazione, per una svolta secca e decisa

Una delle tante manifestazioni di questi ultimi anni, a Roma, per protestare contro i tagli nel sociale

A partire dalla riduzione del Fondo per le Non Autosufficienze, ritenuta come «irricevibile», tutte le organizzazioni di persone con disabilità e delle loro famiglie, che hanno incontrato oggi due Sottosegretari del Governo, convengono sul fatto che in assenza di chiari e opposti segnali, non resta che la via della mobilitazione e della piazza, contro quanto stabilito dal Disegno di Legge di Stabilità, per attirare la giusta attenzione e chiedere una svolta secca e decisa

Ma allora non era solo burocrazia!

Persone con disabilità dell'Associazione La Terra dei Sogni di Roma

Come denuncia infatti la Consulta delle Persone con Disabilità del Municipio IX di Roma, quel progetto di fattoria sociale rivolto al benessere della parte più fragile della popolazione e presentato ormai da anni dall’Associazione La Terra dei Sogni, era stato ufficialmenteb bloccato per ostacoli burocratici, ma poi l’Ente Locale avrebbe assunto decisioni a dir poco contraddittorie. Per spiegarlo, è stata indetta una conferenza stampa per il 25 ottobre

Si spende poco e male per abbattere le barriere

Si spende poco e male per abbattere le barriere

Non è certo una novità, questa, per i nostri Lettori, ma a dirlo ora è anche la Corte dei Conti – massimo organo di controllo delle entrate e delle spese pubbliche – che in una sua relazione sottolinea appunto come i fondi destinati dal Ministero delle Infrastrutture e dei Trasporti all’eliminazione delle barriere architettoniche nelle strutture pubbliche si siano via via ridotti negli ultimi anni, fino al completo azzeramento. Salvo qualche eccezione…

Una scuola inclusiva fra India e Bangladesh

Una scuola inclusiva fra India e Bangladesh

Il noto scultore non vedente Felice Tagliaferri vi ha rovesciato i luoghi comuni attraverso le sue mani, insegnando a lavorare la creata a bambini ciechi, sordi o sordociechi, il celebre regista Silvio Soldini e il documentarista Giorgio Garini l’hanno raccontato nel bel documentario intitolato “Un albero indiano”, progetto di CBM Italia, la più grande organizzazione non governativa che combatte le disabilità visive nel mondo

Giovani e anziani insieme, con “Il Mercato dei Saperi”

Giovani e anziani insieme, con “Il Mercato dei Saperi”

Creare occasioni di incontro tra giovani con sindrome di Down e persone anziane, per uno scambio intergenerazionale che produca percorsi e strumenti di conoscenza e crescita reciproca, all’insegna di diversi saperi e servizi: è questa l’idea centrale del “Mercato dei Saperi”, il nuovo bel progetto dell’AIPD (Associazione Italiana Persone Down), che coinvolgerà dodici Sezioni territoriali di tale organizzazione

Chi controlla l’accessibilità a Brescia?

Chi controlla l’accessibilità a Brescia?

Come in tante altre città del nostro Paese, purtroppo, sembra che a Brescia si stia facendo assai poco per creare un ambiente realmente accessibile a tutti. E quando per andare in bagno nell’unico albergo a cinque stelle della città, una persona in carrozzina deve uscire e recarsi in un bar vicino, si può parlare certamente di “goccia che fa traboccare il vaso”, pensando anche che ciò avviene in occasione di un incontro centrato sulla disabilità…

Grandi preoccupazioni per il sociale

Uno striscione esposto a una manifestazione svoltasi a Napoli

Dopo la dura presa di posizione di tutto il mondo della disabilità, contro una Legge di Stabilità che «diminuisce ancora le risorse destinate alle persone con disabilità», grandi preoccupazioni vengono espresse anche dai settantotto Centri di Servizio per il Volontariato, che offrono servizi di varia natura a più di trentamila Associazioni ogni anno e che ritengono possa essere messa a rischio la loro stessa esistenza

A Torino chiediamo una mobilità accessibile a tutti

Una delle varie proteste delle persone con disabilità di Torino, contro l'attuale sistema dei trasporti e per il diritto alla mobilità accessibile a tutti

«I ciechi assoluti e le persone con disabilità motoria rivendicano il diritto alla mobilità, pienamente accessibile per tutti»: sta sostanzialmente in questo messaggio il senso della nuova ondata di proteste promosse da numerose Associazioni, contro quel provvedimento adottato nel 2012 dal Comune di Torino, che quel diritto alla mobilità ha pesantemente penalizzato. Si auspica ora di poter ricevere risposte concrete, in occasione di un prossimo incontro con il Sindaco

Vent’anni di wheelchair hockey

Un'immagine della recente esibizione di wheelchair hockey in Piazza San Pietro a Roma

Campionato, Coppa Italia, un logo e uno slogan dedicati, un “Torneo Quattro Nazioni” e una sorta di “Coppa di Campioni”: saranno tanti, nella stagione che va a incominciare, gli appuntamenti per l’hockey in carrozzina elettrica e anche le sorprese volute dalla FIWH (Federazione Italiana Wheelchair Hockey), per festeggiare degnamente il proprio ventennale

Nomenclatore Tariffario: uno Stato fuorilegge

Filomena Gallo, segretario dell'Associazione Luca Coscioni

Parlava di «aggiornamento a cadenza massima triennale», il Decreto Ministeriale che nel 1999 produsse il Nomenclatore Tariffario delle Protesi e degli Ausili e che invece, quindici anni dopo, continua a fare testo. «In questo àmbito – ha sottolineato dunque Filomena Gallo, segretario dell’Associazione Coscioni, a margine di un recente convegno sul tema – lo Stato Italiano è fuorilegge e a pagarne le conseguenze sono le persone con disabilità»

Pronti a mobilitarci contro i tagli delle risorse

«La Legge di Stabilità diminuisce ancora le risorse destinate alle persone con disabilità»: lo si legge in una nota della FISH (Federazione Italiana per il Superamento dell’Handicap), che insieme alla Federazione FAND, dichiarerà nei prossimi giorni al Governo l’intento di attivare una decisa mobilitazione contro tale prospettiva. Una mobilitazione è già stata preannunciata anche dal Comitato 16 Novembre (Associazione Malati SLA e Malattie Altamente Invalidanti)

E finalmente arriva il Piano Nazionale Malattie Rare

A conclusione di un lungo percorso di analisi, discussioni e proposte, è stato approvato il 16 ottobre scorso il Piano Nazionale Malattie Rare, «che allinea finalmente l’Italia agli altri Paesi comunitari già in possesso di un analogo Piano», come commenta con soddisfazione Renza Barbon Galluppi, presidente di UNIAMO-FIMR (Federazione Italiana Malattie Rare)

Perché saremo alla Marcia per la Pace

Perché le guerre incrementano il numero di persone con disabilità. Perché queste ultime, durante i conflitti, sono quelle che stanno peggio, insieme ai vecchi e ai bambini. E soprattutto per non dover più raccontare storie terribili come quella di Nedaa, giovane donna palestinese non vedente. Per questo DPI Italia e la FISH hanno aderito alla Marcia per la Pace Perugia-Assisi del 19 ottobre, invitando a parteciparvi tutte le persone con disabilità e le loro associazioni

Legge di Stabilità: svolta reale o gioco delle tre carte?

«La Legge di Stabilità – secondo il Portavoce del Forum Nazionale del Terzo Settore – prospetta uno scenario paradossale, quello cioè di rifinanziare i Fondi per gli interventi sociali con risorse tolte a chi interviene sul territorio sulle stesse finalità. Se così fosse, invece di un progresso, dovremmo constatare un gravissimo arretramento. L’auspicio è quindi che il Governo e il Parlamento possano fugare questi dubbi e smorzare gli allarmi di queste ore»