Che gli alunni con disabilità siano figli di un dio minore?

Andrew Wyeth, "Up in the Studio", 1965

«Sembra proprio – scrive Gianluca Rapisarda – che l’esperienza di quarant’anni non abbia affatto insegnato al Ministero che precarietà e scarso investimento sulla formazione degli operatori non giovano ai ragazzi con disabilità e ricorrere a tanti insegnanti per il sostegno “senza titolo” non è garanzia di qualità dell’inclusione scolastica. È quanto si evince dall’incomprensibile mancata assunzione dei docenti di sostegno specializzati vincitori nel 2016 dell’ultimo concorso per la scuola secondaria di secondo grado in Toscana, ciò che putroppo avviene analogamente anche nel resto d’Italia»

Vale la pena scoprire i giardini di Ferrara e la loro accessibilità

Uno dei tanti giardini privati di Ferrara che si potranno visitare il 1 2 e 13 maggio, durante la manifestazione "Interno Verde"

Oltre a consentire di leggere la storia, i cambiamenti e i vissuti di un luogo storico quale Ferrara, i numerosi giardini privati della città, che verranno aperti al pubblico il 12 e 13 maggio, durante la terza edizione della bella manifestazione denominata “Interno Verde”, saranno sempre più accoglienti e accessibili alle persone con disabilità motoria, grazie alla realizzazione di dettagliate mappe, che indicano il grado di accessibilità e segnalano se i vari spazi sono completamente fruibili in autonomia o se necessitano dell’aiuto di un accompagnatore

Nuove tecnologie che aiutano a comunicare

Il sistema di puntamento oculare "TM EyeWay"

Tre innovativi ausili, che possono rendere più facile e autonoma la comunicazione tramite strumenti come gli smartphone o i computer, da parte delle persone con disabilità, sono stati presentati a Horus, il Salone dedicato a riabilitazione, ortopedia e disabilità, presente in questi giorni a Bologna, all’interno della manifestazione Exposanità. Si tratta del sistema di puntamento oculare “TM EyeWay”, del sistema per la comunicazione multimediale semplificata “ParlaConMe” e del software multifunzionale “Kit Ti Guido”

Un prestigioso riconoscimento per “Turismi accessibili”

Un prestigioso riconoscimento per “Turismi accessibili”

Con il patrocinio del Parlamento Europeo, incassa un prestigioso riconoscimento il premio nazionale “Turismi accessibili: giornalisti, comunicatori e pubblicitari superano le barriere”, alla cui terza edizione si può ancora partecipare fino al 5 maggio. Promossa dall’Associazione Diritti Diretti, l’iniziativa, lo ricordiamo, si rivolge all’“accessibilità che c’è già” nelle varie tipologie di turismo (culturale, enogastronomico, sportivo, congressuale, balneare, montano, termale, scolastico o religioso) e soprattutto a coloro che la sanno meglio comunicare

Séraphine de Senlis, tra buio e colore

"Le margherite bianche di Séraphine"

Migliaia di persone ammassate negli ospedali psichiatrici morirono di stenti nella Francia occupata dai nazisti. Tra loro vi fu anche Séraphine de Senlis, un’artista geniale e smarrita, un’alienata paragonabile a Vincent Van Gogh e ad Antonio Ligabue, emarginata come loro perché non corrispondente ai canoni della “normalità”, una donna finita in una fossa comune, che ci ha lasciato una serie di dipinti con fiori fiammeggianti e tappeti di vegetazione, conservati in vari musei francesi

Una società inclusiva anche per le persone sorde

Un monitor con sottotitolazione in tempo reale di un convegno

Sono stati numerosi, e tutti interessanti, i temi del convegno di Bologna promosso dal Coordinamento FIADDA Emilia Romagna (Famiglie Italiane Associate per la Difesa dei Diritti degli Audiolesi), durante il quale è stato presentato il progetto “Abbattere le barriere della comunicazione per una società inclusiva anche per le persone sorde”, che intende promuovere l’attivazione e la diffusione di servizi di sottotitolazione in tempo reale. L’iniziativa ha anche fatto segnare il concreto avvio di un prezioso percorso di collaborazione tra la FIADDA e la Regione Emilia Romagna

Il gioco al centro. Per tutti i bambini

Cristian, Samuele e Caterina sono stati i protagonisti del video realizzato per la UILDM, in occasione della Campagna del 2017 "Giocando si impara" (©UILDM)

Verrà inaugurata domani, 21 aprile, a Milano, presso i Giardini Pubblici Montanelli, un’area giochi accessibile, aprendo l’evento denominato “Gioco al centro”. Promossa dalla nascente Fondazione di Comunità Milano, nell’àmbito del Progetto “Parchi per Tutti”, l’iniziativa si è avvalsa anche della sostanziale collaborazione di alcune Associazioni, tra cui la UILDM e L’abilità, da tempo particolarmente impegnate sia per la realizzazione di parchi gioco inclusivi, sia per la diffusione del piacere del gioco nei bimbi con ogni tipo di disabilità

Realtà lavorative di grande visibilità per le persone con sindrome di Down

Una giovane con sindrome di Down occupata in un locale di ristorazione

«Si tratta di un importante messaggio di inclusione per le persone con sindrome di Down, che avranno finalmente accesso a realtà lavorative di grande visibilità al pubblico. Ci auguriamo che altre aziende seguano questo esempio»: così Monica Berarducci dell’AIPD (Associazione Italiana Persone Down), commenta l’accordo siglato tra la stessa AIPD e la multinazionale Lagardère Travel Retail – presente in particolare con attività commerciali nei principali aeroporti italiani – che renderà ufficiale l’impegno di quest’ultima in àmbito di inserimento lavorativo delle persone con sindrome di Down

Non la minima, ma la massima tutela per gli alunni con disabilità

Non la minima, ma la massima tutela per gli alunni con disabilità

Così ha deciso nei giorni scorsi il Tribunale Civile di Roma, accogliendo integralmente il ricorso dei genitori di un bimbo con grave disabilità, i quali avevano chiesto a una scuola di Roma la possibilità che i docenti di sostegno assegnati al figlio per diciotto ore settimanali svolgessero il loro lavoro a domicilio. Sulla scorta però di una Circolare dell’Ufficio Scolastico Regionale del Lazio, la scuola aveva previsto solo sei-sette ore settimanali, garantendo così al bimbo una tutela minima

Sta per partire il progetto di Marco Rossato, velista con disabilità

Il velista con disabilità Marco Rossato

Il 22 aprile Marco Rossato, quarantaquattrenne velista con disabilità motoria, istruttore, con una ventennale esperienza agonistica alle spalle, partirà da Venezia con il suo trimarano, per toccare in solitaria ben 63 tappe, circumnavigando le coste italiane. Prenderà così il via la prima fase del suo Progetto “TRI sail4all”, con tre obiettivi principali: rilevare e verificare l’accessibilità dei porti, perlustrare la possibilità di conseguire la patente nautica senza limiti e contribuire a diffondere capillarmente i princìpi della Convenzione ONU sui Diritti delle Persone con Disabilità

La resa accessibile del prodotto audiovisivo: un percorso che va

Gli attori Toni Servillo e Jean Reno in una scena del film di Donato Carrisi "La ragazza nella nebbia"

Con la proiezione a Torino della “Ragazza nella nebbia” di Donato Carrisi, in programma per domani, 20 aprile, si conclude, ma solo per il momento, il ciclo delle proiezioni accessibili, sottotitolate e audiodescritte, realizzate dall’Associazione Torino + Cultura Accessibile e dal progetto di inclusione culturale “Cinemanchìo”, sulla scia di un percorso grazie al quale sono già stati ottenuti alcuni preziosi risultati

Come spiegare la disabilità agli studenti di un liceo

«Siamo stati entusiasti di intraprendere questo percorso, che ci permette di portare a conoscenza, soprattutto dei più giovani, il tema della disabilità, argomento spesso ignorato dall’Istituzione Scolastica»: così Giuseppe Fornaro, responsabile del Presidio UICI di Sant’Anastasia e Paesi Vesuviani, vicino a Napoli, commenta il progetto di Alternanza Scuola-Lavoro avviato con il Liceo Scientifico Torricelli di Somma Vesuviana, che nel giro di un paio di mesi prevede un articolato programma di attività teoriche e pratiche, da svolgere insieme a persone con disabilità

Le persone della Toscana in stato vegetativo o di minima coscienza

Il più recente provvedimento della Regione Toscana, riguardante l’assistenza alle persone in stato vegetativo o di minima coscienza, stabilisce che le Aziende Sanitarie provvedano all’attivazione di Unità per Stati Vegetativi (USV) e di Speciali Unità di Accoglienza Permanente (SUAP). L’assistenza erogata in tali strutture dovrà essere a carico del Servizio Sanitario Nazionale e durare al massimo due anni, al termine dei quali verranno attivate le modalità assistenziali in RSA oppure, nel caso di adeguatezza ambientale/familiare, un progetto di assistenza domiciliare

Le competenze e i campi d’azione del terapista occupazionale

Anche quest’anno l’AITO (Associazione Italiana Terapisti Occupazionali) è presente a Exposanità, la ventunesima Mostra Internazionale al Servizio della Sanità e dell’Assistenza, in corso di svolgimento a Bologna fino al 21 aprile. Oltre infatti a uno stand informativo, l’Associazione si è resa protagonista dell’organizzazione di alcuni incontri e convegni, che consentiranno di conoscere meglio le competenze del terapista occupazionale, approfondendone alcuni specifici campi d’azione

Sarà una grande festa di sport e non solo

Fervono i preparativi a Lignano Sabbiadoro (Udine), che da domani, 21 aprile, a mercoledì 25, ospiterà gli “Adria Inclusive Games”, terza edizione di una grande festa di sport riservato agli atleti con disabilità intellettiva/relazionale. L’evento è promosso sempre dall’Associazione SporT21 Italia, nata nel 2015 nell’àmbito del CoorDown (Coordinamento Nazionale Associazioni delle Persone con Sindrome di Down), riconosciuta dal CIP (Comitato Italiano Paralimpico) e affiliata alla FISDIR (Federazione Italiana Sport Disabilità Intellettiva Relazionale)