L’Italia sotto la lente dell’ONU

L’Italia sotto la lente dell’ONU

Nel prossimo mese di settembre, il Comitato ONU sui Diritti delle Persone con Disabilità pubblicherà le proprie Osservazioni Conclusive sullo stato di applicazione nel nostro Paese della Convenzione ONU sui Diritti delle Persone con Disabilità, a sette anni e mezzo dalla ratifica italiana del Trattato. E il lavoro per arrivare a tale passaggio prende il via in questi giorni a Ginevra, con un importante contributo fornito anche da parte della società civile e segnatamente dal FID (Forum Italiano sulla Disabilità)

Per un mondo dei diritti per tutti

L'immagine del manifesto utilizzato dall'AIFO, per il proprio XXVI Convegno Internazionale, dedicato al tema "Costruire fratellanza. Per un mondo dei diritti per tutti e una società dell’inclusione"

«L’oggetto della fratellanza – scrive Francesco (Franco) Colizzi – è il valore dei valori, cioè il valore vivente che è la persona, ogni persona. Lo si scopre come una folgorazione nelle vicende estreme di antifraternità, come la guerra, le politiche eliminazioniste, il terrorismo». E con una trattazione di alto profilo che parte “da molto lontano” e che ben volentieri presentiamo ai Lettori in un’epoca cupa come quella attuale, racconta perché «occorre fare molto spazio all’educazione alla fratellanza, meta irrinunciabile di ogni essere umano per il compimento della propria vita»

55 anni fa a Trieste nasceva la UILDM

La realizzazione grafica elaborata dalla UILDM in occasione del 55° anniversario dalla propria fondazione

«Se nel nostro Paese sono stati fatti passi avanti significativi in termini di abbattimento di tutte le barriere e di pari opportunità e se l’approccio culturale alla disabilità è cambiato, spostandosi su un asse “positivo”, molto è anche merito della nostra Associazione»: lo dichiara Marco Rasconi, presidente nazionale della UILDM (Unione Italiana Lotta alla Distrofia Muscolare), nei giorni in cui questa “storica” Associazione, che è stata anche tra i Soci Fondatori della FISH (Federazione Italiana per il Superamento dell’Handicap), festeggia il proprio 55° anniversario

Campania e scuola: ci saranno le risorse?

Campania e scuola: ci saranno le risorse?

«Accogliamo con soddisfazione la pubblicazione di questo documento, ma la nostra preoccupazione è sempre alta, soprattutto per quanto riguarda le risorse che verranno messe a disposizione dal Governo e dalla Regione per garantire questi servizi». Così Daniele Romano, presidente della FISH Campania (Federazione Italiana per il Superamento dell’Handicap), commenta la pubblicazione da parte della Regione Campania delle Linee Guida per l’Anno Scolastico 2016-2017, riguardanti i vari servizi dedicati agli studenti con disabilità

L’INPS, il welfare e l’indennità di accompagnamento

Nel suo XV Rapporto Annuale, l'INPS dedica uno specifico capitolo alle politiche di sostegno rivolte alla popolazione non autosufficiente

Sono numerose le riflessioni indotte dal XV Rapporto Annuale dell’INPS, recentemente presentato, che dedica uno specifico capitolo alle politiche di sostegno rivolte alla popolazione non autosufficiente del nostro Paese, fornendo anche una serie di linee di indirizzo per una futura riforma dell’attuale modello di “Long Term Care” (“cure a lungo termine”), oltreché soffermandosi a lungo sullo strumento dell’indennità di accompagnamento

Niente più “Giulie”, niente più discriminazioni in ospedale

Niente più “Giulie”, niente più discriminazioni in ospedale

«Constatiamo con tristezza – dichiara Luigi Vittorio Berliri, presidente della Cooperativa Sociale Spes contra Spem, commentando un episodio di discriminazione vissuto in un nosocomio romano da una donna con disabilità – che nei nostri ospedali prevale ancora l’impreparazione culturale nei confronti della disabilità. Invitiamo quindi quella struttura ad adottare la Carta dei Diritti delle Persone con Disabilità in Ospedale, non solo per risarcire del torto subito Giulia, protagonista della vicenda, ma per evitare situazioni analoghe a tutte le “Giulie” che arriveranno»

Progetto Eschatià, fra musica di tradizione e diversità

Niccolò Barletta durante una performance (foto di Paolo Vailati)

Da un vivace contesto di suonatori e ballerini, dai ritmi antichi e semplici di percussioni, voci e salti, dall’esperienza artistica e di crescita umana di un giovane che vede valorizzata la sua diversità, germoglia Eschatià, un progetto di laboratorio permanente dove la musica della tradizione incontra la disabilità e la assorbe. O viceversa? Torino, Salento e poi forse altrove ovunque ci siano vera passione e altre sensibilità.

Presentato il Telefono Blu per l’autismo

Presentato il Telefono Blu per l’autismo

Presentato in questi giorni, il Telefono Blu è un progetto finanziato con i fondi della campagna “#sfidAutismo”, lanciata in occasione della Giornata Mondiale per la Consapevolezza dell’Autismo. Si tratta di una linea telefonica gratuita attivata dall’Associazione ANGSA, voluta per sostenere e orientare le famiglie con persone autistiche, ma rivolta anche a insegnanti e operatori sociali. Durante la stessa conferenza stampa, la Fondazione Italiana per l’Autismo ha anche reso noto di avere ricevuto quasi 300 progetti sulla ricerca, sul sociale e sull’inclusione scolastica

La situazione dei Malati Rari nel nostro Paese

Un "giovane adulto" affetto da una Malattia Rara, insieme a una congiunta

Verrà presentato il 26 luglio a Roma, da UNIAMO-FIMR (Federazione Italiana Malattie Rare), “MonitoRARE. Secondo Rapporto sulla condizione delle persone con Malattia Rara in Italia”, documento dettagliato sullo stato dell’arte del contesto delle Patologie Rare in Italia, con un focus specifico su alcune recenti novità legislative e sanitarie. L’occasione sarà anche utile per la presentazione di un Disegno di Legge sull’’inserimento lavorativo delle persone con Malattie Rare e per una sperimentazione “sul campo” del gioco-dibattito europeo “Play Decide”

Per un’informazione sempre più corretta su scienza e salute

Un bimbo affetto da una Malattia Genetica Rara insieme al padre

Anche l’OMAR (Osservatorio Malattie Rare) – testata giornalistica specializzata sulle Malattie Rare e i cosiddetti “farmaci orfani” – farà parte del board scientifico di EUPATI Italia, piattaforma nazionale dell’omonimo progetto guidato dalle Associazioni di pazienti di tutta Europa, voluto per favorire l’accesso alla conoscenza dei complessi meccanismi che guidano la ricerca e lo sviluppo di nuovi trattamenti in campo terapeutico. Compito dell’OMAR – quanto mai importante e necessario – la diffusione di una corretta comunicazione in àmbito scientifico e sui temi della salute

Indebolito l’Atto Europeo sull’Accessibilità

Il presidente dell'EDF (European Disability Forum) Yannis Vardakastanis

«Negare alle persone con disabilità l’accesso ai programmi televisivi e ai libri digitali è un’evidente discriminazione e una violazione della Convenzione ONU»: sia Yannis Vardakastanis, presidente del Forum Europeo sulla Disabilità, che Rodolfo Cattani, rappresentante dell’Unione Europea dei Ciechi e Mario Barbuto, presidente dell’UICI, commentano duramente la decisione della Commissione Cultura del Parlamento Europeo di rimuovere i servizi di media audiovisivi, programmi televisivi ed e-book dalla proposta di Atto Europeo sull’Accessibilità

Preoccupante aumento delle denunce di infortuni sul lavoro

Secondo gli ultimi dati prodotti dall’INAIL, sono 7.400 in più, rispetto allo stesso periodo dello scorso anno, gli infortuni sul lavoro denunciati nei primi cinque mesi del 2016. «Una crescita che desta preoccupazione», commenta Franco Bettoni, presidente dell’ANMIL, che chiede di non abbassare la guardia né sul fronte della cultura della sicurezza, né su quello del contrasto a forme diffuse di inciviltà, come il caporalato, lo sfruttamento e il “lavoro nero”, per invertire la tendenza di un fenomeno che ogni anno rende disabili numerose persone del nostro Paese

I richiedenti asilo, i rifugiati e la disabilità

Lo SPRAR è il Sistema di Protezione per Richiedenti Asilo e Rifugiati, istituito da una Legge del 2002, che si compone di una rete strutturale di Enti Locali i quali accedono, nei limiti delle risorse disponibili, al Fondo Nazionale per le Politiche e i Servizi dell’Asilo (FNPSA), per realizzare – grazie al supporto di realtà del Terzo Settore – progetti di accoglienza integrata, destinati a richiedenti protezione internazionale, rifugiati, titolari di protezione sussidiaria e umanitaria. Tra questi vi sono anche numerose persone con diversi tipi di disabilità

Tutti “Aspasso” con la bici

Si chiama infatti proprio “Aspasso” la bici speciale arrivata da qualche mese a Senigallia (Ancona) e a Bologna, oltre ad avere partecipato a una serie di manifestazioni, che permette alle persone con disabilità motoria di essere accompagnate senza spostarsi dalla carrozzina. Si tratta di un mezzo leggero e semplice da usare, con la carrozzina che in pochi secondi viene agganciata in sicurezza. Grazie poi a un sistema di pedalata assistita e di retromarcia, tutti possono guidare la bici senza sforzo e condurre la persona con disabilità a destinazione

Il Governo deve rispettare le leggi sull’accessibilità digitale

«A violare in modo palese la normativa vigente in materia di accessibilità digitale sono proprio gli Atti del Governo sottoposti a parere parlamentare, vale a dire schemi di decreti legislativi, disegni di legge di iniziativa governativa oltre alla stessa Legge di Stabilità»: lo denunciano congiuntamente, ancora una volta, i Presidenti dell’UICI e della FISH, che scrivono al Presidente del Consiglio e al Ministro per i Rapporti con il Parlamento, chiedendo «di ripristinare le garanzie di accessibilità, e quindi di democrazia»