Autonomia

La città capace di… accogliere, includere e sognare

La città capace di… accogliere, includere e sognare

Tornerà in Umbria da domani, 21 settembre e fino a sabato 23, il “Festival per le città accessibili”, manifestazione che in questa quarta edizione – dedicata al tema “La città capace di… accogliere, includere e sognare” – metterà ancora una volta a confronto tante diverse iniziative, accomunate però dall’unico obiettivo di eliminare dalle città le barriere fisiche, sociali, culturali ed economiche. Una preziosa occasione di incontro, dunque, fra le Istituzioni con responsabilità di governo urbano e i vari attori della città accessibile, compresi tecnici, associazioni e operatori del settore

Opportunità di mobilità per una città sempre più accessibile

Opportunità di mobilità per una città sempre più accessibile

È certamente doveroso che nell’àmbito della “Settimana Europea della Mobilità Sostenibile”, in corso a Torino, sia stato previsto per il 22 settembre anche il convegno intitolato appunto “Opportunità di mobilità per una città sempre più accessibile”, durante il quale – partendo dall’assunto fissato dalla Convenzione ONU sui Diritti delle Persone con Disabilità, che accessibilità, fruibilità e mobilità personale sono diritti umani – verrà proposta un’ampia carrellata sulle attuali opportunità di utilizzo dei mezzi di trasporto da parte delle stesse persone con disabilità

Le persone vogliono Vita Indipendente e che sia ben finanziata

I componenti il Consiglio Direttivo del Comitato Marchigiano per la Vita Indipendente delle Persone con Disabilità

«Dagli incontri con le persone con disabilità già coinvolte in progetti di Vita Indipendente o che avrebbero i requisiti e le motivazioni per esserlo, abbiamo avuto la conferma che quella Legge Regionale sulla Vita Indipendente va approvata al più presto e che il finanziamento ipotizzato per la stessa è palesemente insufficiente»: lo dicono i rappresentanti del Comitato Marchigiano per la Vita Indipendente delle Persone con Disabilità, che hanno promosso ben cinque assemblee in diverse città della propria Regione e che ora attendono di incontrare ancora i rappresentanti della Regione

Studenti ciechi e ipovedenti che hanno provato a “fare la TV”

Uno dei momenti vissuti dai giovani con disabilità visiva, durante la visita al Centro di Produzione RAI di Cagliari

Le porte del Centro di Produzione RAI di Cagliari si sono aperte per accogliere un gruppo di giovani con disabilità visiva – accompagnati da una delegazione del locale Centro di Consulenza Tiflodidattica e dell’UICI Sardegna – per raccontare loro le professionalità e le eccellenze che lavorano ogni giorno alla realizzazione di programmi radio, TV, web e non solo. I visitatori, per altro, sono stati coinvolti in maniera diretta, provando letteralmente a “fare la TV”, durante un percorso che li ha visti interessati in varie fasi della programmazione

“Cinemanchìo” comincia a lasciare il segno

La coniglietta Judy Hopps e la volpe rossa Nick Wilde, protagonisti di "Zootropolis", Oscar 2017 come Miglior Film di Animazione, che il 17 settembre verrà proiettato con il sistema "Friendly Autism Screening" in otto città italiane

I primi preziosi frutti di “Cinemanchìo” – il progetto che punta a garantire concretamente a centinaia di migliaia di persone con disabilità uditiva, visiva o cognitiva, la partecipazione attiva e continuativa alla visione cinematografica e in generale ai prodotti culturali – potranno essere colti già nei prossimi giorni, sia con la visione sottotitolata e audiodescritta del film “La musica del silenzio”, sia con le proiezioni “Friendly Autism Screening” di “Zootropolis”, Oscar 2017 per l’Animazione, rivolte in particolare ai bambini con autismo, ma più che adatte a tutti i bimbi

L’accessibilità e le carenze della Legge sul Cinema

Dario Franceschini, ministro dei Beni e delle Attività Culturali e del Turismo

Fresco di presentazione ufficiale a Venezia, il Progetto “Cinemanchìo” – voluto da un gruppo di Associazioni che puntano a rendere accessibili i prodotti culturali a tutte le persone con disabilità – ha inviato una lettera a Dario Franceschini, ministro dei Beni e delle Attività Culturali e del Turismo, mettendo in discussione la recente Legge sul Cinema, per le sue carenze sul piano dell’accessibilità e chiedendo l’istituzione di un tavolo di confronto che possa portare a nuovi provvedimenti migliorativi

Cultura per tutti: questa volta si passa ai fatti

La presentazione di "Cinemanchìo" all'interno della Mostra Internazionale di Arte Cinematografica di Venezia

È stato presentato a Venezia il progetto “Cinemanchìo”, frutto dell’impegno delle Associazioni Consequenze, Torino + Cultura Accessibile, Blindsight Project e Red, che punta a garantire concretamente, a centinaia di migliaia di persone con disabilità uditiva, visiva o cognitiva, la partecipazione attiva e continuativa alla visione cinematografica e in generale ai prodotti culturali. All’incontro – importante segnale – hanno partecipato anche i rappresentanti di UICI ed ENS, grandi Associazioni impegnate sulla disabilità sensoriale, che hanno garantito il proprio sostegno al progetto

Quale sarà questa volta la città più accessibile d’Europa?

È alta 9 metri la statua di Pinocchio realizzata da Jim Dine e inaugurata nel 2008 a Borås, la città della Svezia che è una di quelle premiate negli anni scorsi con l’"Access City Award"

Tante città dell’Unione Europa con più di 50.000 abitanti stanno partecipando all’ottava edizione dell’“Access City Award”, lanciato nel 2010 dalla Commissione Europea, in partnership con l’EDF (European Disability Forum), allo scopo di dare visibilità e di premiare quelle città che abbiano preso iniziative esemplari, per migliorare l’accessibilità nell’ambiente urbano alle persone con disabilità, e in un contesto di popolazione in età sempre più avanzata. L’iniziativa, nel cui albo d’oro figura anche Milano, prevede la propria cerimonia conclusiva in dicembre a Bruxelles

La strada giusta per progettare qualità della vita

La strada giusta per progettare qualità della vita

È quella tracciata da “Matrici ecologiche: progettare qualità della vita”, evoluzione di un progetto lanciato qualche anno fa dall’ANFFAS (Associazione Nazionale Famiglie di Persone con Disabilità Intellettiva e/o Relazionale), sistema informatico integrato in grado di realizzare il progetto di vita individuale ai sensi della Legge 328/00 (articolo 14). Il nuovo lancio interregionale di questa nuova fase dell’iniziativa, dopo quello del luglio scorso a Palermo, è in programma per domani, 16 settembre, a Macerata, rivolgendosi questa volta alle Regioni del Centro Italia

L’informazione, la cultura e l’accessibilità

«L’accessibilità culturale deve diventare una regola non solo nei sistemi di produzione della cultura, ma anche nei sistemi informativi della cultura stessa. Un’informazione culturale corretta, che tenga conto degli strumenti di fruizione accessibile, ha lo scopo infatti di contribuire all’affermazione e alla consapevolezza dell’importanza di produrre cultura per tutti»: viene presentato così un importante convegno in programma per il 22 settembre a Torino, rivolto agli operatori dell’informazione, alle professionalità web, al mondo accademico e a tutti gli interessati all’argomento trattato

Audoguida accessibile alle meraviglie dei borghi d’Italia

Grazie alla progettazione di un’applicazione accessibile per dispositivi Apple (iPhone e iPad), alla cui realizzazione ha collaborato l’UICI di Modena, sono fruibili anche da parte delle persone non vedenti o ipovedenti le mappe virtuali del percorso artistico‐culturale offerto dal progetto nazionale “Borghi – Viaggio Italiano”, iniziativa che mette in rete le eccellenze architettoniche, paesaggistiche e urbanistiche di centinaia di località del nostro Paese, puntando innanzitutto alla tutela di tale patrimonio

La persona oltre la cura

Arteterapia, Pet Therapy (“terapia con gli animali”), Musica di Insieme, Teatro Sociale, ovvero una serie di nuovi strumenti operativi utili al benessere e alla crescita personale di persone con disabilità di vario tipo, all’interno di contesti sociosanitari, educativi, di prevenzione e riabilitazione: si baserà proprio su queste attività – centrali nel percorso intrapreso dal Centro Spazio Vita Niguarda di Milano – l’importante appuntamento seminariale promosso dal Centro stesso per il 23 e 24 settembre, significativamente intitolato “La persona oltre la cura”

Disabilità visiva: una tecnologia che farà percepire gli spazi

Frutto di un progetto europeo coordinato dall’IIT di Genova (Istituto Italiano di Tecnologia) e realizzato attraverso l’interazione con persone con disabilità visive e specialisti della riabilitazione, “BlindPAD” è una tavoletta tattile che trasmette le informazioni grafiche necessarie a comprendere concetti astratti (figure geometriche; mappe dei luoghi; disposizione degli arredi e delle porte di una stanza). Il prototipo, che può già essere usato come ausilio nei Centri di Riabilitazione Visiva, potrà in futuro diventare un prodotto utilizzabile anche negli ambienti scolastici e domestici

È in marcia la resa accessibile del cinema e di tutti i prodotti culturali

Verrà presentato nei prossimi giorni, all’interno di una sede prestigiosa quale la Mostra Internazionale d’Arte Cinematografica di Venezia, l’importante progetto denominato “Cinemanchìo”, frutto del lungo impegno e della collaborazione in questo àmbito tra le Associazioni Consequenze, Torino + Cultura Accessibile, Blindsight Project e Red, che punta a garantire a centinaia di migliaia di persone con disabilità uditiva, visiva o cognitiva la partecipazione attiva e continuativa alla visione cinematografica e più in generale ai prodotti culturali del nostro Paese

L’accessibilità che si diffonde anche sulle spiagge

La particolare attenzione di un’Amministrazione Locale campana nei confronti dell’accessibilità e l’importanza di avere un disability manager in ogni Comune, grande o piccolo, che sappia valutare attentamente l’appropriatezza degli interventi rivolti alle persone con disabilità: sono questi i due elementi che spiccano leggendo la notizia di quanto attuato dal Comune di Eboli, in provincia di Salerno, ovvero una spiaggia accessibile (gratuitamente) a tutti i cittadini, in località Marina di Eboli

Tutti guardano a quel cantiere aperto sulla vita indipendente

Mentre ovunque nel Paese cresce il dibattito sulla vita indipendente delle persone con disabilità, in Umbria l’attenzione è massima, alla vigilia dell’emanazione della prima Legge Regionale di settore, accendendo il dibattito sul concetto stesso di vita indipendente e di autodeterminazione, oltreché sull’utilizzo dei fondi previsti, con l’intervento anche delle maggiori Federazioni e Associazioni Nazionali di persone con disabilità

Non sempre coincidono accessibilità e facilità d’uso

Pur collocandosi ampiamente al di sopra della media delle varie compagnie aeree europee e mondiali, il sito di una compagnia low cost, recentemente rinnovato per consentire una più facile fruizione anche da parte dei clienti con ridotte capacità sensoriali o difficoltà motorie, dimostra che non sempre l’accessibilità coincide con una maggiore facilità d’uso, specie se non si chiede a coloro che utilizzano un lettore di schermo (“screen reader”) di testare quel sito, prima di renderlo pubblico

Quando l’autonomia diventa realtà

È del tutto legittima la soddisfazione dell’Associazione friulana Laluna, dopo il traguardo raggiunto nelle scorse settimane, con la felice conclusione di un percorso triennale di propedeutica all’abitare, ideato per “allenare” alla vita indipendente giovani con disabilità intellettiva. Tre di loro, infatti, andranno ora a vivere in autonomia in un appartamento di Sacile (Pordenone)

Vanno eliminate così le barriere in Calabria

Nel corso di una recente audizione presso il Comitato Pari Opportunità della Regione Calabria, la FISH Regionale (Federazione Italiana per il Superamento dell’Handicap) ha presentato una serie di proposte per modificare e migliorare la Legge Regionale 8/98 (“Eliminazione delle barriere architettoniche”), in linea con la piena attuazione dei vari princìpi contenuti nella Convenzione ONU sui Diritti delle Persone con Disabilità